29 Nov, 2016

Il bouquet della sposa.

bouquet sposa
29 Nov, 2016

A goccia, a cascata, piccolo e compatto, a fascio, rotondo e morbido, realizzato con un’unica tipologia di fiori o mescolando forme e colori.

Tante varianti, ma un’unica regola: coerenza con la personalità della sposa e con lo stile del vestito.

I consigli che vi forniamo ci vengono suggeriti dal nostro esperto di allestimenti, disponibile per un confronto sulla scelta del bouquet più adeguato. Per una sposa alta che ha scelto un abito chic e minimal, un bouquet piccolo e molto semplice con grandi peonie e qualche tocco di verde è la scelta più raffinata.

Per una sposa di altezza media con un abito prezioso in pizzo consigliamo un bouquet raffinato a goccia in tinta con l’abito. Il bouquet a fascio, invece, composto da fiori a gambo lungo, come la calla, va portato appoggiato sul braccio ed è indicato per spose longilinee con abito a sirena.

Una novità è il bouquet accessorio, elegante e fuori dal comune. Può essere una borsetta o una sfera di fiori, può essere un bracciale o addirittura un ventaglio floreale. È un bouquet sicuramente originale che però va portato con tanta naturalezza e disinvoltura. È la soluzione perfetta per chi vuole stupire in modo inusuale.

Ultimo consiglio è scegliere i fiori in base al loro significato. Se questa è la vostra scelta, ricordate che il mirto è l’emblema del matrimonio e dell’amore; l’edera significa fedeltà; il giacinto esprime la costanza dell’amore e il mughetto la felicità ritrovata.

Con questi elementi avrete un bouquet degno di una principessa.

«
»